Dall’office al retail: nuovi spazi di lavoro. La tecnologia al servizio del business

 

Workshop a cura del Politecnico di Milano – REC e Officelayout

L’innovazione tecnologica sta abilitando un nuovo modo di utilizzare, gestire e progettare il luogo di lavoro. L’applicazione di sensori, IoT e analisi di Big Data si traduce in risparmio, efficienza, flessibilità, nonché qualità per l’utente finale. Alcuni casi sia negli ambienti ufficio, sia negli ambienti retail ne testimoniano le straordinarie potenzialità.

 

Programma

Introduzione
Chiara Tagliaro, Politecnico di Milano | Dipartimento ABC di Architettura, Ingegneria delle costruzioni e Ambiente costruito
Tecnologie applicate agli spazi: i dati a disposizione del workplace, ma non solo
Le nuove tecnologie digitali applicate agli spazi sono in grado di produrre una serie di dati utili per informare la loro progettazione, gestione e utilizzo. Questi dati possono essere favorevolmente sfruttati dalle organizzazioni che sviluppano il proprio business all’interno di questi spazi tecnologici per mettere gli stessi in relazione con le persone e così valorizzare le prestazioni di entrami. Le tecnologie a disposizione possono rilevare:
o Fattori ambientali;
o Reti sociali;
o Parametri personali;
o Pattern di occupazione.

Paola Cecco, Responsabile Redazione Officelayout
Come le nuove modalità di lavoro cambiano gli spazi ufficio e commerciali
La crescente mobilità concessa dalle nuove tecnologie porta a ripensare gli spazi ufficio e commerciali con nuove logiche. Nei luoghi di lavoro la maggiore autonomia concessa alla persona e al team svincola l’attività lavorativa dalla scrivania in una logica di Smart Working e Activity Based Working. Negli spazi di retail a cambiare è la relazione con il cliente. Il negozio luogo fisico e al tempo stesso virtuale, offre al cliente la possibilità di conoscere e toccare con mano prima di acquistare, ma anche di esplorare su nuovi canali digitali una gamma di servizi e prodotti che travalica i confini fisici del negozio


Best practice ed esempi applicativi, tra tecnologia e progettazione 

TECNOLOGIA

Ernesto Lombardi, CEO iComfort SRL
Il punto di vista dello sviluppatore di sistemi – “L’applicazione della sensoristica negli spazi retail e uffici: IOT & BIGDATA Analysis a supporto della progettazione e della gestione” – Leggi la presentazione

Carla Conca, Sales Manager Visual Instruments
Il punto di vista dell’integratore di processi – “Progettare e utilizzare lo spazio in modo intelligente attraverso le tecnologie AVC”

Nazly Atta, Assegnista di ricerca nel Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito
Il punto di vista della ricerca – “Tra spazi e servizi per il “lavoro diffuso”: la tecnologia a supporto dei nuovi modi di lavorare – Leggi la presentazione

 

PROGETTO 

Giovanni Bevilacqua, Head of Smart Working, Energy & Innovation at UniCredit
Il punto di vista dell’utente degli spazi ufficio – “Come cambia la vita dei lavoratori quando gli uffici sono monitorati da sensori”

Matteo Falletta, workplace strategist gruppo A2A
Il punto di vista dell’azienda come cliente – “Impostare un processo integrato: coerenza tra core business e workplace design”Leggi la presentazione

Maria Pilar Vettori, Ricercatore a tempo pieno nel Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito, consulente e responsabile scientifico dello studio di fattibilità per il nuovo HQ di Chiesi
Farmaceutici
Il punto di vista di un architetto e space planner – “Tra la componente tecnologica e la componente umana, dal progetto alla valutazione post-occupativa”

 

CONCLUSIONI

Chiara Tagliaro, Politecnico di Milano | Dipartimento ABC di Architettura, Ingegneria delle costruzioni e Ambiente costruito
La tecnologia al servizio dell’uomo